Giugno 24

Timken (automotive): annunciata chiusura stabilimento di Villa Carcina (Brescia)

Dopo la Gianetti Ruote in Brianza e la Gkn di Campi Bisenzio, arriva la notizia che Timken, multinazionale del settore automotive, ha annunciato la volontà di chiudere lo stabilimento di Villa Carcina in provincia di Brescia e il conseguente licenziamento dei 106 i lavoratori che sono da tempo in sciopero e presidio permanente.
Continua il fenomeno di esportazione della produzione nel settore automotive al di fuori dei confini italiani, alla ricerca di un costo del lavoro più basso che sta diventando strategico per il comparto, il depauperamento del tessuto industriale e sociale di un territorio come quello bresciano preoccupa i sindacatio e le istituzioni, sono sempre di più le aziende che scelgono il licenziamento all’utilizzo di ammortizzatori sociali rnunciando a piani di rilancio che passino tramite un confronto anche con le autorità politiche locali per piani di territorio che possano salvaguardare la presenza dell’impresa sul mercato.