Giugno 24

Superare la crsi: innovazione di prodotto e marketing sono fondamentali

0

Per superare la fase di crisi che stiamo attraversando è necessario un forte impegno in innovazione, soprattutto di prodotto: le aziende che strategicamente intraprendono questa direzione, pur nel momento di difficoltà, sono premiate dalle scelte dei consumatori.
A dirlo sono due indagini: la prima condotta direttamente da Gruppo Food coinvolgendo la usa community industria e gdo (18.500 imprese), la seconda realizzata per Food da BVA Doxa su un campione di 500 individui appartenenti alla community in crowdsourcing Roamler, cui aderiscono 10.000 individui, di età compresa tra i 18 e i 60 anni, possessori di smartphone e utilizzatori di app.
L’indagine condotta da Gruppo Food rivela che gli aumenti dei prezzi e il clima di incertezza hanno portato quasi 1 azienda su 3 a contrarre gli investimenti in innovazione. Nel corso degli ultimi 12 mesi, a fronte di un corposo 41% degli intervistati che dichiara di avere mantenuto inalterato l’investimento previsto per questa voce, ben il 27,9% afferma di aver dovuto ridurre i budget riservati ai singoli progetti di innovazione per sostenere altre voci di spesa.
Controtendenza, il 26,3% del campione afferma di aver scelto di potenziare il sostegno economico dell’innovazione, anche trasferendo su questa risorse inizialmente allocate su altri capitoli di spesa. Quando sono state messe in campo, le risorse dedicate all’innovazione sono andate soprattutto a sostenere l’evoluzione di prodotto: su questa area si sono infatti concentrati gli sforzi del 63,9% delle aziende. Molto più a distanza seguono i progetti rivolti al processo di lavorazione (36,1%), alle attività di comunicazione promozionale e di marketing (31,1%) e alle iniziative volte a capitalizzare risparmi energetici e idrici (26,2%).
Dall’indagine di BVA Doxa emerge la propensione plebiscitaria ad acquistare prodotti considerati innovativi, prodotti, per intenderci, che propongono formati diversi, packaging che utilizzano materiali sostenibili e all’avanguardia, ricette inedite: il 92% degli intervistati si dichiara infatti disponibile a sceglierli, contro un risicatissimo 8% che avanza perplessità o ritrosia. Per solleticare l’acquisto, però, i merchant possono e devono fare tesoro delle informazioni fornite dagli stessi consumatori. Alla domanda “che cosa cerchi in un prodotto innovativo?”, rispondono infatti con decisione indicando la ricettazione: la possibilità di provare un gusto nuovo e mai provato prima convince ben il 67% del campione.

Tutto questo è quanto emerso durante il Food Match, l’appuntamento sull’innovazione dedicato alla Business Community del Food & Beverage che si è tenuto a Milano giovedì 2 marzo, organizzato dal Gruppo Food, società editoriale multicanale specializzata nell’agroalimentare italiano, da 30 anni punto di riferimento per l’industria nazionale con diverse testate verticali nei vari canali distributivi del food&beverage. Durante l’appuntamento sono stati presentati anche i vincitori del Premio Miglior Prodotto Food, il premio all’innovazione Food & Beverage che dal 2014 mette in mostra le novità proposte dalle aziende italiane nel mondo dell’alimentare, per valorizzarne l’impegno, gli investimenti in ricerca e sviluppo e l’attenzione ai consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *