Giugno 24

Hugo Pratt: l’omaggio di Genova

Forse non tutti sanno che nel 1967, l’editore Ivaldi scelse di pubblicare sulla sua rivista Sgt. Kirk, oltre alle belle strisce del periodo argentino, anche un’altra avventura inedita, concepita inizialmente come un romanzo a fumetti destinato a concludersi con la parola “fine”: si chiamava «Una ballata del mare salato». Raccoglieva le rocambolesche avventure del marinaio Corto Maltese, ultimo di una lunga generazione di inquieti viaggiatori e gentiluomini di ventura; salpato da Genova, dal capoluogo ligure l’avventuriero marinaio intraprende il proprio viaggio verso i Mari del Sud, che lo hanno reso un’icona della libertà e del rispetto delle culture incontrate.
Per celebrare lo speciale rapporto tra la città di Genova e il maestro italiano del fumetto, a Palazzo Ducale, e’ stata inaugurata l’importante mostra «Hugo Pratt da Genova ai Mari del Sud», che ripercorre le storie più famose del celebre re dei mari: oltre 200 opere originali, tra tavole, disegni, acquerelli e riferimenti letterari, alcuni dei quali risalenti al periodo argentino di Pratt, che parlano di idealisti, rivoluzionari, donne volitive e uomini straordinari, dal Tenente Koïnsky ad Anna Livingstone, da Ticonderoga fino all’appassionante Corto Maltese.
L’esposizione sarà inoltre accompagnata da un’emozionante esperienza interattiva, per catapultare gli spettatori in un originalissimo percorso, come pure, muniti di un’audioguida d’eccezione, grazie alla partecipazione dello scrittore Marco Steiner, amico e collaboratore di Pratt, il visitatore sarà condotto in un viaggio tra letteratura, storia e finzione letteraria.
Allestita nel Sottoporticato, l’esposizione promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Ducale per la Cultura e CMS. Cultura in collaborazione con CONG – Hugo Pratt Art Properties e curata da Patrizia Zanotti, direttore di CONG e responsabile dell’opera editoriale di Pratt, sarà aperta al pubblico fino al 20 marzo 2022

Mostra Hugo Pratt da Genova ai Mari del Sud
Dove: Palazzo Ducale di Genova – Piazza Matteotti, 9
Orari mostra: Lunedì dalle 14 alle 19. Martedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica dalle 10 alle 19.
Venerdì dalle 10 alle 21