Giugno 24

CCNL Credito: approvata la piattaforma per il rinnovo

0

Si è conclusa con il mese di giugno la presentazione, la consultazione e la votazione della piattaforma rivendicativa unitaria per il rinnovo del Contrato Nazionale del settore Creditizio e Finanziario. Le lavoratrici ed i lavoratori del settore l’hanno approvata a larghissima maggioranza nel corso delle oltre 1000 assemblee organizzate e svolte in maniera capillare in tutta Italia nelle aziende e nei territori.
Questi i risultati della consultazione: 99,5% di voti favorevoli 0,2% di voti contrari e 0,3% di astensioni.
Forti di questa partecipazione e di questo risultato, le organizzazioni sindacali Fabi, First, Fisac, Uilca e Unisin presenteranno ufficialmente la Piattaforma ad Abi per iniziare il confronto negoziale e che vuole rappresentare un nuovo Ccnl che governi le trasformazioni, adeguate retribuzioni, diritti, tutele, ed occupazione.
La trasformazione digitale è già da tempo una realtà anche nel settore bancario. Si trasforma lo sportello che oltre a diminuire in numeri diventa sempre più un punto di consulenza. Il settore è in bilico tra chi crede che l’utilizzo delle nuove tecnologie non sostituirà né le filiali, che resteranno il baricentro della banca, né le persone che ci lavorano e chi auspica nuove società che gestiscano solo online i servizi semplici e non complessi. Soprattutto i più giovani approcciano ai prodotti bancari in ottica smart ed in mobilità e le banche si stanno dotando di figure che di occupano del digital nei vari processi bancari che affiancano le figure con esperienza nella banca tradizionale. Il nuovo contratto dovrà intercettare le frontiere dell’innovazione tecnologica temperando un nuovo umanesimo che il settore necessita.
È su questi punti distintivi della piattaforma unitaria che, auspicano le sigle sindacali, dovrà svilupparsi un confronto serio e costruttivo con Abi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *