Giugno 24

I Mercoledì del lavoro: il consuntivo degli incontri

0

Si è da poco chiusa l’edizione 2023 de I Mercoledì del lavoro, iniziativa del Centro Studi sul Management ed il lavoro (cesmal.org) e sponsorizzata da INFOQUADRI che ogni anno affronta i temi legati al cambiamento del lavoro nel nostro Paese. Gli incontri hanno avuto come tema comune: “Eccellere nell’era del lavoro digitale: sfide, opportunità e scelte sostenibili”.
Nella quinta edizione de I MERCOLEDI’ DEL LAVORO il confronto tra manager, imprenditori, ricercatori, sindacalisti, giornalisti che hanno portato il loro punto di vista sulla transizione verso modelli di produzione e consumo ‘sostenibili’ anche per le imprese e per indirizzare l’azione dei manager impegnati nella transizione digitale delle imprese pubbliche e private. Il progresso tecnologico, secondo tutti gli intervenuti va verso una maggiore integrazione tra la dimensione economica e quella ambientale, in una visione generale in cui i due ambiti risultano oramai inscindibili. L’uso delle tecnologie digitali può aumentare la sostenibilità delle attività economiche in molti modi, quali, ad esempio, la transizione verso modelli di mobilità ed energetici più sostenibili, la riduzione degli scarti lungo le filiere o la gestione efficiente (circolare) delle risorse impiegate nei processi produttivi e per la gestione dei tempi di vita e lavoro.
La progressiva integrazione delle nuove tecnologie digitali nei processi produttivi è una concreta opportunità per incrementare i livelli di sostenibilità delle società attuali. La sostenibilità dell’impresa nell’era del lavoro digitale è l’approccio che mira a garantire che le tecnologie digitali siano utilizzate in modo responsabile, equo e sostenibile per tutti. Ciò include preoccupazioni per l’impatto nel lavoro delle tecnologie digitali, la loro influenza sulla società e la loro accessibilità per tutti gli individui e le comunità.
La sostenibilità dell’impresa nell’era del lavoro digitale è diventata una preoccupazione crescente, i mutamenti dati dall’intelligenza artificiale rischiano di trasformare se non cancellare modi e ruoli nel lavoro. La grande disponibilità di dispositivi digitali e dell’aumento dei dati che generano e che possono influire non sempre positivamente nel lavoro. Il pericolo numero uno non è la cancellazione di milioni di posti di lavoro. Ma, se le mansioni saranno sempre “più semplici”, il problema sarà la vulnerabilità di lavoratori qualificati. Un nemico in più per la classe media e per la piaga economico sociale del nostro tempo: la redistribuzione della ricchezza.

Ecco tutti i temi degli incontri ed i relatori. I video sono tutti disponbili sul sito del Centro Studi CESMAL all’indirizzo www.cesmal.org
La gerarchia in azienda nell’era digitale: Giulia Borgherese, CEO di BHR Designer; Paolo Cento, past Presidente Istituto Poligrafico dello Stato; Gabriele Giorgi, Docente di psicologia del lavoro e delle organizzazioni, Università Europea Roma; Antonio Votino, Presidente CESMAL
L’era delle grandi dimissioni: Marialaura Agosta, HR Business Partner & Internal Communication Manager; Domenico Barricelli, Sociologo del lavoro, formatore, counsellor; Marco Carlomagno, Segretario generale presso FLP – Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche; Fulvio Cesario, Founder di Fenomenologia; Antonio Votino, Presidente CESMAL
Intelligenza Artificiale: unire etica e intelligenza per affrontare le sfide degli scenari complessi: Mauro Antico, Chief Research & Innovation Officer Philmark group; Stefano Cera, Trainer esperienziale, coach e speaker radiofonico; Massimo Chiriatti, Tecnologo e Dirigente informatico, Chief Technology & Innovation Officer Lenovo Italia; Luca Tamburrano, Lead Solution Engineer in Qlik for MEA; Laura Pasquarelli, Responsabile Persefone Network
Sicuri o insicuri?: La sfida della sicurezza nell’era del lavoro da remoto: Francesco Chirico, Medico specialista in Medicina del Lavoro, Professore a contratto Scuola di Specializzazione in Medicina del Lavoro, Università Cattolica del Sacro Cuore; Alessio De Luca, Responsabile Area delle Politiche per lo sviluppo, Ufficio Progetto Lavoro 4.0 CGIL Nazionale; Giancarlo Bergamo, HR manager esperto in relazioni industriali; Ciro Cafiero, Presidente AIDP Lazio, avvocato giuslavorista
Non di sola tecnologia vive l’Uomo: il valore del capitale umano/relazionale: Simone Budini, Docente di Sostenibilità Luiss Business School, Socio Cofondatore Humanistic ESG; Sonia Malaspina, Direttrice Relazioni Istituzionali Danone; Mario Maresca, Executive coach, consulente e fondatore N-Exolution; Andrea Pietrini, Chairman YOURgroup
Formazione e sviluppo nelle organizzazioni: questione digitale? Raul Alvarez, Senior Partner INALTO; Giorgio Maracchioni, Presidente Fondazione ITS-NTV; Tania Nardi, Sociologa della Sostenibilità. Ricercatrice nell’ambito dei Bisogni Sociali, Ambientali e Reputazionali; Carlo Odoardi, Psicologia del lavoro e delle organizzazioni Univ.degli Studi Firenze; Antonio Votino, Presidente CESMAL
Tecnologia e Emozione per migliorare le condizioni di lavoro: Vanni Codeluppi, Professore ordinario sociologia dei media IULM Direttore dipartimento arti e media; Francesco Crespi, Direttore Ricerche Centro Economia Digitale; Daniele Grassi, Vicepresidente Home Appliances Division at Samsung Electronics; Massimo Lucidi, Presidente Fondazione E-Novation; Alberto Padula, Docente di Marketing LUMSA, Consulente aziendale; Andrea Pranovi, Giornalista Radio Roma Capitale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *