Lavoratore cieco licenziato dopo lo sblocco: “Voglio giustizia”

Alessandro Cambarau, 51 anni, l’1 luglio – nel primo giorno dello sblocco dei licenziamenti – ha perso il lavoro. Cambarau ha un’invalidità al cento per cento. Mercoledì il suo licenziamento sarà preso in carica dalla Camera del lavoro e probabilmente inizierà una vertenza: “Questo lavoro mi serviva e credo che il licenziamento sia ingiusto”, racconta a Fanpage.it.
continua la lettura e clicca qui