Addio ai Navigator: ascesa e declino di un lavoro inventato

Con una strigata nota il Ministero del Lavoro ha posto fine all’attività dei Navigator in Italia. “In relazione alle notizie di stampa circolate in queste ore relative alla proroga degli ex navigator, scaduti lo scorso 31 ottobre, si precisa che detti contratti non sono prorogabili”. Sgomento e delusione in chi si è occupato sino ad oggi nell’aiutare i precettori di Reddito di Cittadinanza nella ricerca di un’occupazione, si tratta di 2.980 persone che hanno tentato di porre in essere una attività complessa, con pochi mezzi e purtroppo scarsi risultati. Il 67% delle persone che si sono rivolte a loro hanno dato un giudizio positivo sull’aiuto ricevuto per trovare un lavoro ma questo non è bastato. La puntualizzazione contenuta nella nota del ministero del Lavoro, replicando ai rumors sulle intenzioni del governo di prorogare di due mesi i contratti dei navigator scaduti il 31 ottobre, ha posto fine a questa esperienza. “Sul tema e nell’ambito delle attività di coordinamento, è stata invece avviata una mera attività ricognitiva tra le Regioni. Eventuali ulteriori utilizzi degli ex navigator richiederebbero l’approvazione di una apposita norma, non allo studio del Ministero”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *