Cassazione 21421/2015: Qualifica di Quadro

La Corte di Cassazione con la sentenza 21431/2015 interviene sulla differenza tra la qualifica impiegatizia e quella di Quadro. La prima categoria è relativa a lavoratori che svolgono attività caratterizzate da contributi professionali operativi e o specialistici che richiedono applicazione intellettuale eccedente con la semplice diligenza di esecuzione, lavoratori che hanno una delimitata autonomia funzionale nelle decisioni, di solito molto limitate da gerarchie superiori o da limiti normativi. La seconda categoria connota una qualità professionale…

"Cassazione 21421/2015: Qualifica di Quadro"

Cassazione 21652/2006: Riconoscimento qualifica di Quadro

La Corte di Cassazione ha stabilito che il diritto al riconoscimento della qualifica di quadro spetta anche qualora la contrattazione collettiva non abbia provveduto né a livello nazionale né aziendale, a stabilire i requisiti di appartenenza alla categoria. La sentenza è la numero 21652/2006, importante perché interviene ribadendo che ai quadri devono essere applicate le norme riguardanti la categoria degli impiegati. “Il diritto al riconoscimento della qualifica di “quadro”, istituita dalla legge 13 maggio 1985…

"Cassazione 21652/2006: Riconoscimento qualifica di Quadro"

Cassazione 275/1999: Quadri, requisiti, prevalenza del contratto collettivo

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con la sentenza 275/1999 afferma la fonte primaria per i requisiti e le funzioni dei Quadri è il contratto collettivo e che in sua assenza vale la disposizione in via astratta della legge 190/1985. Il contratto collettivo che dovesse regolare diversamente ruolo e funzioni prevale sui criteri fissati in via generale dalla norma istitutiva della categoria dei quadri. Si legge infatti che “Il principio enunciato dall’ art. 2, comma…

"Cassazione 275/1999: Quadri, requisiti, prevalenza del contratto collettivo"

Cassazione 8060/1998: Quadri, requisiti, contrattazione collettiva nazionale e quella aziendale

Per la Corte la contrattazione collettiva nazionale e quella aziendale possono coesistere anche in modo diverso è più ampio, la pronuncia stabilisce che l’art. 2 della legge 190/1985 non fissa alcun rapporto di gerarchia tra i livelli di contrattazione, per cui la contrattazione collettiva aziendale ben può derogare alla contrattazione collettiva nazionale al fine di determinare i requisiti di appartenenza alla categoria dei quadri intermedi. Si legge infatti che: “L’ art. 2 L. 13 maggio…

"Cassazione 8060/1998: Quadri, requisiti, contrattazione collettiva nazionale e quella aziendale"