Consumatori: i metodi tradizionali, face-to-face, sono ancora validi

Anche se sono disponibili varie e differenti tecnologie, il checkout tradizionale è ancora il metodo preferito da oltre un terzo (36%) dei consumatori, mentre solo il 17% preferisce il self-checkout, evidenziando il valore dell’interazione faccia a faccia.

Quando un prodotto desiderato non è disponibile, più di un quinto dei consumatori vorrebbe che un assistente controllasse la disponibilità in uno store vicino (21%) o che lo ordinasse con consegna a casa o in negozio (21%), consolidando ulteriormente l’importanza delle interazioni in-store. Tuttavia, il 17% vorrebbe ordinarlo online, comodamente dalla propria casa.

Quasi la metà (46%) dei consumatori ritiene che la conoscenza del prodotto che stanno pensando di acquistare sia l’aspetto più importante del servizio fornito da un addetto alle vendite. Anche qui si recepisce l’importanza del face-to-face, ma anche di un ottimo customer service.

I consumatori desiderano flessibilità quando si tratta della spedizione degli acquisti online. Tuttavia, il costo è la preoccupazione principale quando si tratta di scegliere la tipologia di consegna.

Il 78% dei consumatori considera la consegna a domicilio uno dei servizi di delivery più importanti quando fanno acquisti online, attraverso un catalogo, via app mobile o attraverso un call center.

Con la consegna a domicilio così popolare e disponibile, i consumatori si aspettano flessibilità per le date di consegna e le opzioni di costo. Il 34% dei consumatori vorrebbe avere una scelta di corrieri con diverse opzioni di date di consegna dell’ordine, e il 18% ne vorrebbe una con diverse opzioni di costo.

Tuttavia, nonostante il desiderio di una consegna flessibile, una data di consegna scomoda (11%) è meno probabile che porti i consumatori ad abbandonare un ordine prima del check-out rispetto ad un costo di consegna elevato (55%). Questo suggerisce che i retailer dovrebbero dare la priorità alla riduzione dei costi di consegna, anche se ciò significa rendere le date di consegna meno flessibili.

Fonte: 2021 Consumer and Retailers Market Research study

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.