Giugno 24

Intesa SanPaolo: il nostro impegno per il cinema

0

Importanti e numerosi sono gli enti che finanziano il cinema sia privati che pubblici le ultime ordini di tempo è Intesa San Paolo che spinge forte sul cinema sia come elemento di Volano per la ripresa dell’economia italiana ma anche soprattutto per sostenere finanziariamente produzioni audiovisive italiane punto a capo uno degli obiettivi che Intesa Sanpaolo si è posto con il finanziamento di 410 miliardi messi a disposizione del gruppo per far favorire la realizzazione degli obiettivi del PNRR entro il 2026 e quello di rendere il cinema italiano da industria fiorente quale è sempre stata anche finanziariamente sostenibile. I finanziamenti sono in linea con gli obiettivi del PNRR e prevedono misure dedicate al settore del cinema radio visivo per migliorarne la competitività e soprattutto sostenere l’occupazione più stabile nel tempo e ridurre i flussi di cassa che sono legati principalmente al momento in cui la produzione viene messa in linea cercando di creare un organico sistema economico che sostenga cinema e audiovisivo. Stando ai dati di Unioncamere Il cinema era divisivo è un comparto che coinvolge oltre 15.000 imprese e genera quasi 200.000 posti di lavoro tra diretti e indiretti, lavoro giovane e femminile particolarmente ed è anche importante la quota di quadri direttivi che si affiancano al top management.

Per Intesa Sanpaolo che primeggia in molti comparti e quindi importante guardare all’industria del cinema e dell’audiovisivo perché diventa sempre più una risorsa economica del paese e che ha tutti i crismi di competere come altri settori produttivi italiani a livello internazionale in un settore che ha forte radicamento sul territorio che riunisce imprese che sono leader nei solo segmenti ed è anche un volano per la conoscenza del made in Italy e dei luoghi meravigliosi del nostro paese.
Intesa Sanpaolo ha finanziato negli ultimi anni oltre 500 opere tra film e serie televisive nazionali e internazionali 150 tra serie e Format TV ed è diventato quindi un interlocutore privilegiato a livello internazionale. anche gli ultimi David di Donatello portano il timbro del San Paolo: Esterno notte prodotto da The Apartment gruppo Freemantle, Settembre prodotto da Groenlandia gruppo Banijai e Nostalgia prodotto da Promomedia sono stati tutti sostenuti da Intesa San Paolo.

L’intero settore cinematografico costituisce una risorsa capace di generare un effetto moltiplicatore importante per l’economia italiana – spiega Virginia Borla, Executive Director Business Governance Banca dei Territori Intesa Sanpaolo. Con questo ulteriore intervento rinnoviamo il nostro impegno con un sostegno finanziario che in poco più di un decennio supera complessivamente i 7 miliardi di euro, in una chiave di sviluppo del settore audiovisivo e dell’entertainment che sposa gli obiettivi del PNRR. Sono molti infatti gli ambiti trasversali che le filiere produttive del settore possono attivare, in chiave di investimenti digitali e sostenibili ma soprattutto in termini di attrattività e di attenzione a tematiche inclusive. Il nostro supporto – continua Borla – vuol favorire il recupero della competitività e l’apertura al mercato globale di un settore economicamente rilevante e con enormi potenzialità strategiche per il made in Italy e per il turismo, attraverso la valorizzazione di significati, identità, luoghi iconici e marchi che parlano di eccellenza italiana nel mondo.

Intesa Sanpaolo si prefigge di valorizzare e individuare relazioni industriali tra il settore del cinema e i settori del Made in Italy più connessi, quali il turismo e la moda. I progetti di sviluppo in linea con gli obiettivi del PNRR prevedono infatti misure dedicate al settore cinematografico e audiovisivo per migliorarne la competitività, per contribuire all’occupazione e alla crescita nel settore e generare ricadute in termini di flussi turistici e commerciali, oltre a favorire l’evoluzione degli operatori dell’industria culturale e creativa attraverso collaborazioni con le produzioni cinematografiche e televisive internazionali.
Grazie al Desk specialistico Media & Cultura, il Gruppo ha sostenuto finanziariamente la produzione di oltre 580 opere tra film e serie tv nazionali e internazionali, oltre 150 tra spot pubblicitari, factual e format tv. Intesa Sanpaolo rappresenta un interlocutore privilegiato per il mercato nazionale e internazionale, il suo supporto specialistico è importante per gli operatori sia in fase di strutturazione del progetto – con un servizio consulenziale sui diversi aspetti finanziari e normativi – sia per il sostegno finanziario in fase realizzativa – assicurando la copertura del casflow di produzione con lo smobilizzo di crediti commerciali, di contributi pubblici, del credito di imposta, del credito IVA potendo far leva su soluzioni finanziarie dedicate e “su misura” per le specifiche esigenze, anche dalla formula prevista in materia fiscale (Tax Credit Audiovisivo). Gli interventi riguardano anche operazioni di finanza straordinaria/strutturata finalizzate alla crescita e allo sviluppo dell’impresa audiovisiva, anche all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *